A Busto si festeggia il titolo regionale under 11 e si pensa all’A1 per la prossima stagione con gli arrivi di Giacomo Casasola e Vincenzo Dolce

È stata una giornata di festa quella di oggi alla Terrazza Yucca (www.terrazzayucca.com ) di Busto Arsizio (VA), teatro della premiazione dei giovani ragazzi under 11 della Busto Pallanuoto Renault Paglini che hanno così potuto festeggiare il titolo regionale conquistato qualche giorno fa.

Giovani atleti capaci di portare a Busto Arsizio un titolo importante come un campionato regionale e una grande speranza per il futuro di tutta la pallanuoto bustocca. I ragazzi di mister Giulio Sartorello e di Fabrizio Salonia hanno ricevuto una maglia omaggio, in ricordo del trofeo conquistato, dalle mani delle massime cariche dirigenziali di Sport Management e da quelle del difensore della serie A1 maschile della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management Giuseppe Valentino, testimone diretto di un virtuale abbraccio di congratulazione di tutta la società ai giovani pallanuotisti della Busto Pallanuoto Renault Paglini per questo bel risultato.

Proprio dai giovani ripartirà anche la prossima annata sportiva del campionato di serie A1 della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management, come conferma il numero uno della società Sergio Tosi, Presidente di Sport Management che spiega: «Faccio i miei più grandi complimenti a questi giovani ragazzi della nostra società satellite Busto Pallanuoto Renault Paglini per questo importante traguardo ottenuto e che, certamente, ripaga tutti loro dei tanti sforzi e sacrifici fatti dall’inizio dell’anno. Il nostro augurio e che tra qualche stagione magari qualcuno di questi ragazzi possa entrare a far parte della nostra squadra di serie A1. La nostra speranza è che dal prossimo campionato la nostra prima squadra possa diventare a tutti gli effetti di Busto Arsizio e ci stiamo muovendo in tal senso».

Il numero uno della società parla poi del futuro della pallanuoto bustocca e della progettualità legata alla prima squadra della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management: «Ci siamo dati un programma di tre anni e in quest’anno che si è appena chiuso abbiamo allestito forse la squadra più forte della nostra storia e sarebbe stato bello poter raggiungere qualcosa in più a livello di risultati. L’amarezza è tanta siamo andati vicini ma una serie di fattori, anche esterni, non ci hanno permesso di raggiungere traguardi più alti. Per il futuro comunque nessuna rivoluzione, ma solo una diversa progettualità. Certamente investiremo ancora di più nel settore giovanile perché vogliamo potenziare le nostre squadre. Faremo anche una squadra under 17 che farà il campionato under 20 e che, speriamo, ci possa permettere di allungare il roster anche della prima squadra. La volontà sarà quella di poter inserire 1-2 giocatori stabilmente in orbita prima squadra, perché tra 3-4 anni vorremmo avere dei giocatori di Busto Arsizio pronti a difendere i colori della nostra squadra. Ora con i nuovi acquisti daremo un taglio ancor più giovanile al nostro organico anche se per i vari incastri di mercato ci sarà da attendere ancora un po’ per capire come si svilupperanno le cose. L’ultima stagione ci ha comunque insegnato che, per essere competitivi, 13 giocatori non bastano e ci vorrà una rosa di 15-16 giocatori. Purtroppo anche per l’anno prossimo in Italia i vari obiettivi mi sembrano abbastanza chiusi, perciò è il caso di ragionare a media distanza sui prossimi 2-3 e provare a sviluppare giocatori».

A svelare poi i primi scenari in vista della prossima stagione sportiva è il General Manager della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management Gianni Averaimo che spiega: «Sono in linea con quello che ha detto il presidente e su quella che sarà la nostra programmazione nei prossimi 3 anni. Per quanto riguarda la nuova squadra chi ha contratto resterà, perché la società crede in questi giocatori e spera che al rinnovo del prossimo anno gli stessi possano continuare a far parte della società anche per portare un messaggio di continuità a tutto il nostro progetto. Crediamo anche nel nostro allenatore Marco Baldineti che, nonostante le voci infondate di questi ultimi giorni, resta confermatissimo tecnico della nostra squadra e nessuno in società l’ha mai messo in discussione. A livello di organico non faremo uno smantellamento, ma inseriremo giocatori di qualità stando attenti alle risorse. Posso già comunicare che i nostri primi due acquisti saranno il centroboa dell’Ortigia Siracusa Giacomo Casasola e un altro giovane nel girone azzurro come Vincenzo Dolce in arrivo dalla Canottieri Napoli. Nei prossimi giorni comunicheremo anche i confermarti e quelle che saranno le altre novità in organico».

FOTO: la formazione under 11 della Busto Pallanuoto Renault Paglini che si è laureata campione regionale

CREDIT: Giovanni Garavaglia – Busto Sport