Il cuore dei Mastini e il poker di Damonte: il Banco BPM Sport Management conquista un punto d’oro con lo Jug Dubrovnik

Un’altra grande gara europea firmata dal sette di mister Marco Baldineti: il Banco BPM Sport Management trova un importante pari contro la capolista del girone B di Len Champions League Jug Dubrovnik. I Mastini, davanti agli occhi del mister della Pro Patria Busto Arsizio Ivan Javorčić e dopo l’impresa della UYBA Busto martedì sera vincitrice della Cev Cup di pallavolo, rendono ancora una volta grande Busto Arsizio in campo internazionale con un pareggio che, per quanto visto in vasca, va anche stretto ai padroni di casa, perché per tre tempi a fare la partita è la squadra di mister Baldineti.

La gara a sbloccare la gara e a portare in vantaggio la formazione ospite ci pensa Danil Merkulov dopo 80” dal via, ma i Mastini rispondono subito con il pari firmato dal solito siluro mancino di Damonte e poi dal gol di Drasovic (entrambe le volte in situazione di uomo in più) che un minuto più tardi porta avanti la squadra di mister Marco Baldineti. La compagine croata però sfrutta la superiorità per il fallo di Valentino e trova il pari con Merkulov che infila dai 5 metri. Gli ospiti poi ritornano al comando delle operazioni con Lozina che anticipa Luongo e manda a bersaglio il 2-3, poi sulla doppia espulsione comminata ai croati è proprio il capitano dei Mastini a pareggiare nuovamente la partita. A riportare in vantaggio la squadra padrona di casa, che ancora una volta sfrutta egregiamente l’uomo in più, è Luca Damonte con un gol fotocopia del primo, ma che vale il 4-3 dei bustocchi. I padroni di casa mantengono il vantaggio grazie all’incredibile prodezza di Lazovic che devia il tiro di rigore di Papanastasiou. In avvio di terza frazione è ancora la situazione di superiorità a sorridere ai Mastini con Drasovic che pesca Bruni che realizza il doppio vantaggio casalingo. Lo Jug però sull’azione successiva accorcia con Fatovic pescato oltre la linea di difesa bustocca per il più facile dei gol solo davanti a Lazovic, poi sull’uomo in più gli ospiti pareggiano ancora con Fatovic che rimette la partita in perfetta parità sul 5-5. Il sette di Baldineti però non si demoralizza e con Dolce è ancora vantaggio casalingo, ma la capolista del girone B impatta nuovamente, sempre a uomini dispari, con Loncar. La compagine guidata da mister Kobescak poi scavalca i Mastini grazie al gol in superiorità firmato da Papanastasiou. La risposta dei padroni di casa però non tarda ad arrivare con capitan Luongo che rimette in pari la sfida infilando un gran gol in diagonale per il 7-7 a 2’ dalla fine del terzo tempo. Un attimo più tardi la Manara esplode di gioia per la controfuga del solito Alesiani che vola e a tu per tu col portiere avversario non può sbagliare il tiro he vale l’8-7. Lo Jug però risponde e con Benic arriva l’ennesimo pari del match a 13” dalla terza sirena. Gli ospiti poi ritornano al comando delle operazioni in avvio di quarto tempo, con Macan pescato sottoporta per il +1 Jug, poi Benic non fallisce la superiorità dell’8-10 a 6’ dalla fine. È ancora Damonte, con la terza realizzazione di giornata, a ridare speranze al sette bustocco, ma l’ennesima situazione con l’uomo in più vale il gol di Papanastasiou che infila il 9-11.  A 1’ dalla fine, su uomo in più, ci pensa Luongo a dare le ultime speranze ai padroni di casa, poi sull’ultimo assalto a uomo in più è il poker spettacolare di Damonte a valere un incredibile pareggio.

Marco Baldineti (allenatore Busto Bpm Sport Management): “Una gara con troppe espulsioni, noi abbiamo avuto la partita in mano per 3 tempi poi abbiamo preso 2-3 gol da lontano anche con qualche errore della difesa. Questo ha permesso allo Jug di andare avanti, ma la cosa positiva è stata quella di restare con la testa nella partita e di trovare il pareggio. Oggi ero convinto che potevamo vincere. Ora penso che ci giocheremo la qualificazione nelle due gare esterne con Szolnok e Olympiacos. Da elogiare comunque la prova dei ragazzi, perché nonostante non fossimo al 100% abbiamo dato tutto”.

Luca Damonte (giocatore Banco BPM Sport Management): “Incredibile il fatto che dopo un pareggio con una squadra come lo Jug Dubrovnik siamo quasi delusi. Questo vuol dire che stiamo facendo veramente un gran cammino in Len Champions League. Siamo consapevoli delle nostre potenzialità. Se devo fare una critica a noi loro hanno dimostrato esperienza e qualità, ma la cosa positiva è che noi ce la giochiamo con tutte e che in casa non abbiamo mai perso. Da questo dobbiamo ripartire”.

Statistiche:http://www.microplustiming.com/lenchampionsleague/indexCL_web.php?c=ASM&g=1&t=A01&gr=2&s1=BPM&s2=JUG&st=2&curDayWeb=27/03/2019

Risultati e classifica: http://www.microplustiming.com/lenchampionsleague