La Busto Bpm Sport Management vince a Strasburgo l’andata del round 3 di Champions League: la qualificazione alla regular season è a un passo

La Busto Bpm Sport Management vince 10-4 in Francia nella vasca dello Strasburgo la gara d’andata del round 3 di Len Champions League e ipoteca la qualificazione alla stagione regolare della massima competizione europea. Per completare l’opera però servirà ora ripetersi mercoledì 10 ottobre, quando alle ore 19.30 le due squadre si ritroveranno a Busto Arsizio nella piscina Manara per la gara di ritorno di questo round 3 (ingresso gratuito). Il trascinatore dei mastini è Luongo che, ancora una volta, sfodera una prestazione superlativa e dopo i 2 gol in 3 secondi rifilati al Terrassa nella seconda gara del round 2,  torna protagonista, con il capitano della formazione bustocca che firma 5 reti. Ad aprire le marcature però è Di Somma che piazza l’1-0, imitato due minuti più tardi proprio da Luongo. I francesi accusano il colpo mentre i mastini affondano il coltello nella piaga con Di Somma che si ripete e poi con Bruni che firma il poker ospite. Il 5-0 dopo 4’ di secondo tempo è opera di Fondelli, poi Bratic prova a riportare in partita i suoi, ma è tutto inutile perché il sette di Baldineti non è in vena di far sconti e la doppietta di Luongo mette il risultato in cassaforte. Bratic e Markovic in poco meno di un minuto provano a mettere i brividi ai bustocchi, ma è tutto inutile ed è ancora capitan Luongo a gonfiare altre due volte la porta avversaria per il 10-4 che vale mezza qualificazione. Mercoledì alla piscina Manara si dovrà completare fare la storia.

Marco Baldineti (allenatore Busto Bpm Sport Management): “È andata alla grande, proprio bene bene. Quando si vince così sembra sempre che gli avversari siano inferiori, ma questa squadra ha battuto il Terrazza in casa ed è una buona formazione. Sono contento perché questa partita ci permette di essere all’80% in Champions League, dove speriamo di poterci andare a sedere con le grandi di questo sport. La chiave della vittoria sono stati i primi 2 tempi con una difesa fortissima che ci ha poi permesso di forzare i contropiedi di Luongo, che in quel tipo di situazioni è incontenibile. Bravi comunque tutti i difensori e Lazovic. Siamo anche contenti del fatto che ci sia venuto a trovare il presidente Tosi con sua moglie e non possiamo che ringraziarli, perché ci hanno dato una grande carica e soprattutto ci ha fatto molto piacere. Ora mercoledì dovremo completare l’opera”.

TEAM STRASBOURG 4
BUSTO BPM SPORT MANAGEMENT 10

TEAM STRASBOURG: Offner, Chion, Jablonski 1, Kintsurashvili, Rachedi, Babic, Letica, Lanau, Denux, Markovic 1, Budjen, Bratic 2, Fontani. All.: Racunica.

BUSTO BPM SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Dolce, Damonte, Alesiani, Fondelli 1, Di Somma 2, Drasovic, Mirarchi, Luongo 5, Casasola 1, Valentino, Nicosia. All.: Baldineti.

Arbitri: Schwarts (Isr), Alexandrescu (Rou).

NOTE: parziali: 0-4; 1-1; 1-3; 2-2.  Per Strasburgo in porta Fontani. Superiorità: Strasburgo: 1/8; Busto Bpm Sport Management: 2/8. Espulsioni definitive: Babic (Strasburgo) nel quarto tempo.