La Pallanuoto Banco Bpm Sport Management chiude con una vittoria con Savona la prima fase, venerdì a Siracusa i quarti di finale scudetto contro il CC Napoli

Va in archivio con una vittoria in rimonta la regular season della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management che, nell’ultima partita casalinga del campionato di serie A1 maschile, batte 10-8 la Rari Nantes Savona. Un risultato ininfluente per i Mastini già certi, dopo i risultati dagli altri campi, del terzo posto (in virtù del successo dell’AN Brescia contro l’Acquachiara) in classifica. A seguito dei verdetti dell’ultima giornata la Pallanuoto Banco Bpm Sport Management affronterà nei quarti di finale delle Final Six scudetto (dal 25 al 27 maggio a Siracusa) il CC Napoli che ha chiuso il suo campionato al sesto posto in classifica. La riedizione della finale per il terzo posto dello scorso campionato sarà valida, come detto, quale quarto di finale delle Final Six scudetto con le due squadre che il 25 maggio alle ore 18.30 si affronteranno nella piscina “P. Caldarella” di Siracusa (la vincente sfiderà sabato prossimo l’AN Brescia già qualificata per le semifinali).

LA PARTITA Partenza di gara in salita per i bustocchi (senza Blary sostituito da Panerai) che dopo 2’ vanno sotto 0-1 per il gol, con l’uomo in più di Steardo, poi imitato dal compagno di squadra Damonte. Il terzo gol ospite arriva in avvio di secondo tempo e porta la firma di Ravina. Al 4’ del secondo parziale si sblocca la squadra di casa che in controfuga infila l’1-3 grazie a Lungo, poi è Drasovic a siglare il 2-3. Savona, ancora in superiorità, si riporta avanti di due, ma la risposta della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management è tutta affidata a Petkovic che per tre volte riporta i suoi al -1 fino al gol del 5-6 a 6” dalla seconda sirena. La ripartenza (con la squadra di casa che mette in porta Lazovic al posto di Nicosia) sorride ai Mastini che in superiorità riportano la partita in pari con Baraldi che infila il 6-6, ma Savona risponde ancora con l’uomo in più e con Novara che mette a referto il 6-7. Gallo, trasformando il rigore provocato per il fallo ai danni di Luongo, rimette il match in equilibrio poi la compagine padrona di casa trova il primo vantaggio della partita con il rientrate Figlioli (di nuovo nel sette dopo 2 turni di squalifica) che sigla l’8-7.Bastano 2’ del quarto tempo per infilare ancora la porta avversaria alla Bpm con Mirarchi (nella foto) che imbeccato da Baraldi scrive il 9-7, poi è ancora il centrovasca di origini romane a superare Soro per il 10-7 dei Mastini. Savona mette a referto il 10-8, ma non basta perché Lavozic mette in cassaforte il risultato con le sue parate e la squadra di casa si aggiudica la vittoria e il terzo posto in classifica al termine della prima fase (con 67 punti)

PALLANUOTO BANCO BPM SPORT MANAGEMENT 10
RARI NANTES SAVONA 8

PARZIALI: 0-2; 5-4; 3-1; 2-1

PALLANUOTO BANCO BPM SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Di Somma, Panerai, Figlioli 1, Fondelli, Petkovic 3, Drasovic 1, Gallo 1, Mirarchi 2, Luongo 1, Baraldi 1, Valentino, Nicosia. All.: Baldineti.

RARI NANTES SAVONA: Soro, Novara 1, Damonte 1, Steardo 1, L. Bianco, Ravina 1, Piombo, Milakovic 1, G. Bianco 1, Colombo 1, De Freitas 1, Teleki, Missiroli. All.: Angelini.

NOTE: Per Banco Sport Management in porta dal terzo tempo Lazovic. Superiorità numeriche: Sport Management 6/14 + un rigore, Savona 4/6. Uscito per limite di falli Baraldi (Sport Management) nel quarto tempo. Spettatori: 170.