Prima tappa di avvicinamento alle Final 4 di Coppa Italia a Bari: la squadra

Due settimane di fuoco attendono la Pallanuoto Banco BPM Sport Management, giorni che culmineranno con le Final Four di Coppa Italia (3 e 4 marzo) che vedranno la formazione di Busto Arsizio (VA) in vasca a Bari per sfidare i campioni d’Italia della Pro Recco, il Circolo Canottieri Napoli e l’AN Brescia. Proprio quest’ultima sarà l’avversaria della formazione bustocca nella semifinale mentre l’altra sfida sarà quella tra la Pro Recco e il Circolo Canottieri Napoli. Tra le quattro pretendenti al titolo dunque ci sarà anche la Pallanuoto Banco BPM Sport Management la realtà “più giovane” a livello di storia tra le quattro partecipanti. La formazione bustocca è la squadra della società Sport Management realtà leader in Italia nella gestione di impianti sportivi e che attualmente controlla più di 40 strutture sul territorio (per i dettagli: www.sportmanagement.it/centri).

LA STORIA La squadra nasce nel 2001 per volere dell’attuale Presidente di Sport Management Professor Sergio Tosi, ex portiere e da sempre appassionato di pallanuoto. Dall’anno della sua fondazione e fino alla stagione 2011-12 la Sport Management partecipa ai campionati di Serie D, C e B, conquistando per tre volte la promozione in Serie A2. Dal 2012 la squadra è affidata a uno dei migliori tecnici italiani come Marco “Gu” Baldineti e sempre in quell’anno arriva l’accordo con l’attuale title sponsor Banco BPM. Nel 2013-14 arriva la storica promozione in A1. L’anno successivo, al debutto nella massima serie, la Pallanuoto Sport Management è la rivelazione del campionato, perché da neopromossa conquista il quarto posto in campionato e si qualifica per la Champions League.

LA SQUADRA La Pallanuoto Banco BPM Sport Management è guidata, come detto, dal tecnico Marco Baldineti storico ex giocatore della Pro Recco e dal 2012 con la formazione di Busto Arsizio. L’anno passato la squadra ha chiuso la stagione regolare al terzo posto in classifica per poi chiudere quarta alle Final Six di Torino. Un piazzamento che è valso l’accesso alla Len Euro Cup 2017-2018.  Tra i confermati della scorsa stagione il capitano Valentino Gallo, affiancato dal nazionale croato Antonio Petkovic, da quello francese Romain Blary e dal portiere del Montenegro Dejan Lazovic. Tra gli altri anche atleti che in passato hanno vestito l’azzurro come Giuseppe Valentino e Stefano Luongo.

LE NOVITA’ Per affrontare la stagione 2017-2018 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ha inserito in organico gli azzurri Pietro Figlioli, Gianmarco Nicosia e Andrea Fondelli, i giovani Edoardo Di Somma e Federico Panerai, il centroboa Fabio Baraldi e il nazionale serbo Radomir Drasovic. Una squadra che si è dunque rinforzata per lottare su più fronti.

MEDAGLIA D’ORO Il Direttore Sportivo è un altro ex azzurro e portiere come Gianni Averaimo, tra i protagonisti dell’oro olimpico dell’Italia a Barcellona 1992. Proprio quest’ultimo è a capo dello staff che nella scorsa estate ha emozionato i tifosi di Busto Arsizio con un mercato di primissimo livello frutto d’inventiva, creatività e conoscenza del panorama pallanuotistico nazionale e internazionale. Qualità testimoniate dai risultati della squadra e derivanti dall’intuizione del presidente di Sport Management Sergio Tosi che ha scelto l’ex azzurro in un ruolo dirigenziale così importante. Averaimo dunque dopo essere stato un’icona sportiva si sta rivelando anche tra i manager più capaci del movimento, sta facendo crescere l’immagine della Pallanuoto Banco BPM Sport Management e sta emulando il lavoro dei grandi dirigenti del passato. La pallanuoto sia italiana sia internazionale si stanno così accorgendo dell’eccellente lavoro svolto da Sport Management come realtà sportiva e imprenditoriale.

GLI AZZURRI Pietro Figlioli è sicuramente uno degli atleti più in vista della Pallanuoto Banco BPM Sport Management, perché l’attaccante bustocco arrivato in estate della Pro Recco oltre ad avere un palmares ricchissimo è anche l’attuale capitano della Nazionale Italiana, il famoso Settebello. Sono altri quattro i Mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management nel giro azzurro: il capitano bustocco Valentino Gallo oltre ad Andrea Fondelli, Cristiano Mirarchi e Gianmarco Nicosia. Quest’ultimo è stato il vero e proprio colpo di mercato della dirigenza della Pallanuoto Banco BPM Sport Management brava e scaltra a strappare alla concorrenza e ad assicurarsi per il futuro un portiere di grandissimo talento. Nello scorso ottobre tutti e cinque i pallanuotisti erano stati convocati in azzurro dal CT Sandro Campagna un vero e proprio record a livello italiano in questa stagione.

GLI OBIETTIVI Quest’anno la squadra è impegnata su tre fronti perché, oltre all’obiettivo della Coppa Italia di Bari, il sette di mister Marco Baldineti è attualmente grande protagonista anche in campionato. In questo momento, infatti, la Pallanuoto Banco BPM Sport Management occupa il secondo posto in classifica a -3 dalla vetta e con una serie aperta di undici vittorie consecutive. Un’altra importantissima manifestazione che vede protagonista la Pallanuoto Banco BPM Sport Management è la Len Euro Cup (la seconda coppa continentale per importanza): qualche giorno fa la formazione bustocca ha vinto a Marsiglia per 11-9 la gara d’andata delle semifinali e il prossimo 28 febbraio a Busto Arsizio (VA) è in programma il match di ritorno per qualificarsi alla finale (sarebbe la prima volta in una manifestazione europea). Sabato 24 febbraio invece l’impegno casalingo di campionato contro la Florentia e poi il gran finale del 3 e 4 marzo di queste due settimane di fuoco con le Final Four di Coppa Italia a Bari. Il capoluogo pugliese dunque diventerà per un weekend la capitale italiana della pallanuoto e accoglierà presso lo Stadio del Nuoto tutto il meglio che offre questa disciplina sportiva tra le più blasonate e medagliate per l’Italia a livello olimpico.