Si congeda dai suoi tifosi con una vittoria il Banco BPM Sport Management che nell’ultima casalinga di Len Champions League batte l’Hannover

l’ultima gara casalinga di Len Champions League del Banco BPM Sport Management vale l’ennesima vittoria bustocca: i Mastini piegano i tedeschi del Waspo Hannover che s’arrendono al sette di Baldineti 12-7. Un successo propiziato da uno Stefano Luongo in stato di grazia e che a suo di gol trascina i suoi alla vittoria. Un’affermazione che però non vale ancora la qualificazione alle Final Eight perché nel match tra Szolnok e Jug Dubrovnik a vincere è la squadra di casa. In virtù del successo dello Szolnok i punti di scarto tra Busto Arsizio e la formazione ungherese (quarta in classifica e attualmente prima delle escluse) restano cinque e con due giornate ancora da disputare tutto è ancora da decidere. Con ogni probabilità sarà proprio il match del prossimo turno tra la squadra campione d’Europa nel 2017 e il Banco BPM Sport Management a decidere la quarta qualificata del girone B (la sfida si giocherà il prossimo 24 aprile in Ungheria).

PIERO BORELLI prima del via alle Piscine Manara di Busto Arsizio è il momento del ricordo per Piero Borelli storico dirigente di pallanuoto e figura importantissima dell’AN Brescia recentemente scomparso e che, in carriera, era stato anche dirigente del General Manager del Banco BPM Sport Management Gianni Averaimo.

LA GARA Il primo gol è tutto griffato Di Somma: l’azzurro prima recupera palla e poi sull’extra possesso, a uomini dispari, trova il gol dell’1-0. Il raddoppio arriva ancora per mano di Di Somma che intercetta un altro passaggio e lancia poi in contropiede capitan Luongo che, dopo aver subito fallo di rigore, trasforma dai 5 metri il tiro del 2-0. Gli ospiti accorciano con un gran gol di Bruguljan che beffa la difesa di casa e accorcia sul 2-1, poi in avvio di secondo tempo, in situazione di superiorità, è ancora il montenegrino a riportare la partita in situazione di perfetta parità. La risposta dei Mastini però non tarda ad arrivare e i padroni di casa si riportano subito in vantaggio sfruttando l’uomo in più con capitan Luongo. Lazovic con una gran parata neutralizza la superiorità ospite, poi Drasovic pesca sottoporta Dolce che riporta i suoi al doppio vantaggio dopo 3’ di secondo tempo. È ancora il serbo della formazione di casa a indossare le vesti dell’assistman per il gol di Mirarchi che firma il 5-2, poi in apertura di terza frazione proprio il difensore di Busto Arsizio s’iscrive a referto realizzando la rete del 6-2. Un attimo più tardi arriva il gol più bello della partita con l’alzo e tiro di Stefano Luongo che fulmina il portiere avversario e fa volare i suoi sul +5. Un minuto più tardi il capitano del Banco BPM Sport Management si ripete firmando il suo personale poker, con il gol dell’8-2 che a -3’ dalla fine del terzo parziale mette in cassaforte il risultato. Bruguljan cerca di scuote i suoi con la rete di giornata, poi arriva anche l’8-4, ma Di Somma a 90” dalla terza sirena riporta i suoi a +5. Nel quarto tempo i Mastini devono solo controllare con il Banco BPM Sport Management che alla fine fissa il risultato sul 12-7 anche grazie ai 2 gol nel quarto parziale di Luca Damonte.

Marco Baldineti (allenatore Busto Bpm Sport Management): “Abbiamo disputato la gara che volevamo, con i ragazzi che fin dall’inizio hanno interpretato la sfida nel migliore dei modi. Siamo molto soddisfatti, peccato non aver potuto festeggiare oggi la qualificazione. Cercheremo di andarcela a guadagnare in Ungheria nel prossimo turno”.

Radomir Drasovic (giocatore Banco BPM Sport Management): “Bella partita e bella vittoria di squadra. Siamo stati subito bravi ad aggredire i nostri avversari e anche quando i tedeschi hanno provato a riaprire la partita non abbiamo mollato chiudendola con un grande terzo tempo.

Statistiche: http://www.microplustiming.com/lenchampionsleague/indexCL_web.php?c=ASM&g=1&t=A01&gr=2&s1=BPM&s2=HAN&st=1&curDayWeb=13/04/2019

Risultati e classifica: http://www.microplustiming.com/lenchampionsleague