Da mercoledì Banco BPM Sport Management Pallanuoto in common training con la nazionale giapponese

Domani a Busto Arsizio arriverà la squadra nipponica guidata da coach Omoto che, da mercoledì a sabato, si allenerà alle Piscine Manara insieme ai Mastini

Busto Arsizio (VA), 9 settembre 2019 –Prosegue il lavoro di preparazione della nuova stagione del campionato di serie A1 maschile per il Banco BPM Sport Management Pallanuoto, con la formazione di Busto Arsizio che proprio oggi ha ripreso ad allenarsi alle Piscine Manara di Busto Arsizio dopo la pausa concessa ai suoi da mister Marco Baldineti (che giovedì scorso si erano ritrovati in piscina dopo la pausa estiva). Quella che è iniziata oggi sarà una settimana molto impegnativa per i Mastini che nei prossimi giorni intensificheranno il programma d’allenamento: domani, infatti, arriverà a Busto Arsizio la Nazionale Giapponese che si allenerà insieme ai Mastini da mercoledì e fino a sabato, quando è in programma un’amichevole tra le due squadre, sempre alle Piscine Manara di Busto Arsizio (orario da definire). Un’occasione utile ad alzare la qualità delle sedute d’allenamento e, contemporaneamente, a verificare in vasca il lavoro svolto fino ad ora dal gruppo di mister Baldineti.

NAZIONALE GIAPPONESE La formazione nipponica, guidata dal tecnico Yoji Omoto, è una delle realtà più titolate dell’Asia che nel suo palmares può vantare 4 ori ai Giochi Asiatici. Recentemente la squadra giapponese si è classificata undicesima ai campionati del mondo vinti dall’Italia dei Mastini Gianmarco Nicosia e Vincenzo Dolce. Proprio i giapponesi erano stati i secondi avversari degli azzurri nella fase a gironi dello scorso mondiale, con l’Italia che si era imposta 9-7 nella seconda giornata del gruppo D.

SERGIO TOSI (presidente BANCO BPM Sport Management Pallanuoto): “Siamo molto felici di poter ospitare la nazionale giapponese alle Piscine Manara, per un common training insieme alla nostra squadra. Un’occasione per poter conoscere da vicino la pallanuoto del Sol Levante e per rinforzare le partnership aziendali tra l’Italia e il Giappone. Sarà per noi anche l’occasione per valutare da vicino i giocatori giapponesi perché la nazionale di mister Omoto ha tra le sue fila un paio di giocatori molto interessanti e che potrebbero tranquillamente giocare in Europa”.